Riqualificazione urbana e viabilistica della zona dei centri commerciali

 
L'idea di progetto sviluppa due necessità evidenti ed incombenti per quest'area:
1.    semplificazione della complessa viabilità odierna;
2.    ridisegno urbano dell'area urbana affacciata sulla Strada Provinciale SP29 bis
Viabilità
Il progetto ridefinisce le priorità che ora costituite per accedere all'area, individuando un polo d'ingresso principale direttamente connesso al piazzale principale dove vi sono i primari esercizi commerciali e la maggior parte delle zone di sosta, ed un secondo polo d'ingresso individuato dalla nuova rotatoria introdotta verso est nelle vicinanze dell sovrappasso autostradale.
Il primo ingresso costituisce l'asse portante della parte più consolidata del centro commerciale, direttamente collegato alla rotatoria dell'autostrada c'è un sistema di svincoli che permette fluidamente di accedere alle zone commercili al didtributore, all'albergo diurne ed allo IAT. Diversamente è possibile svicolare verso il paese di Affi per via San Pieretto o riprendere la direzione verso la Valpolicella.
La seconda porta introduce tramite una rotatoria a quelle zone del centro che sono ora in d'affermazione, quindi chi arriverà dalla Valpolicella troverà d'apprima quest'o svincolo e potrà accedervi senza dover obbligatoriamente pasare dal'ingrsso principale.
Questo sistema individua due accessi potenzialmente baricentrici rispetto ad aree che potrebbere diventare anche autonome. Ciò non di meno viene lasciato pieno accesso di circolazione all'interno di tutti i parcheggi individuando un sistema circolatori con sensi unici e percorsi definiti.
Ridisegno urbano.
L'aspirazione per quest'area è dare “un'anima” ad un sistema d' edifici nati in momenti diversi e collegati ad un'idea urbana non consolidata ma d'emergenza. Appare quindi indispensabile, seppur con tutti i limiti dati dalla vasta area di parcheggi che ad oggi appare molto consolidata, ridisegnare lo skylines lungo la strada Provinciale tale da definire una situazione di primo piano più urbana, con edifici e spazi collegati, individuati con il distributore il bar, il ristorante, il lavaggio ed oltre la nuova rotonda lo IAT e l'albergo diurno.
In secondo piano anche se visibili con scorci prospettici ci sono ancora le zone di parcheggio che sono ridisegnate con l'individuazione di una rete pedonale e spazi antistanti agli esercizi commerciali ampliati.

Immagini

 

Categorie: urbanistica

 
  • dati di progetto
  • Anno di costruzione:
    2008
  • Importo lavori:
    € 818.000
  • Committente:
    Comune di Affi